TikToker, 15 anni, si è sparato accidentalmente a morte durante le riprese di un video

Secondo il Posta di New York , una ragazza messicana di 15 anni di nome Yazmin Esmeralda è stata lasciata morta dopo aver assunto un comportamento rischioso per un video di TikTok, chiedendo al fratello minore di registrarla mentre impugnava un fucile mitragliatore Uzi da 9 millimetri che aveva scoperto in un armadio nel loro la casa della nonna.

L'incidente è accaduto il mese scorso nella cittadina di Guasave, Sinaloa, quando gli Esmeralda erano in visita alla famiglia. Yazmin è stato immediatamente ucciso dallo sparo e il suono dell'arma avrebbe svegliato la madre dell'adolescente.



Immagini PA/Immagini Getty

Non è chiaro esattamente dove sul suo corpo sia stata colpita dalle munizioni, o perché l'arma fosse in casa, ma è stato reso noto che poco prima Yazmin aveva chiesto al fratello minore di filmare un video di lei in posa con la pistola con l'intento di caricare il filmato sul suo account TikTok.

'Il fatto che abbia scelto di registrare una clip [in quel modo] mostra che la nostra giovinezza è immersa nella cultura [del cartello della droga]', ha detto il procuratore di stato di Sinaloa, Sara Bruna Quiñonez Estrada Vice . 'È quello di cui sentono parlare a tutte le ore.'

Alla fine, sente che la famiglia non è riuscita a proteggere un adolescente vulnerabile. 'Il fatto che ci fossero armi in casa, che non erano controllate, è responsabilità degli adulti che sapevano che c'erano bambini in casa', ha detto alla pubblicazione Quiñonez Estrada.

Immagini SOPA/Immagini Getty

Sentimenti simili sono stati ripresi nelle conversazioni con il capo del ministero delle donne dello stato, María Teresa Guerra Ochoa, che ha affermato: 'Ci sono settori [della società] che ammirano i trafficanti di droga. Molti di loro provengono dalla povertà e quindi sono visti come simboli di successo».

RIP Yazmin Esmeralda.

[ attraverso ] [ attraverso ]