Shannon Sharpe parla di come Mike Tomlin allena i ricevitori larghi

Negli ultimi anni, qualcosa è andato storto quando si tratta di ricevitori larghi che giocano per i Pittsburgh Steelers. Da Antonio Brown a JuJu Smith-Schuster a Chase Claypool, sembra che l'ampia sala dei ricevitori sia in qualche modo maledetta . Tutti e tre questi giocatori hanno avuto un inizio di carriera incredibilmente promettente, e mentre Brown è ancora bravo in quello che fa, gli altri due sono stati impantanati da problemi di incoerenza e atteggiamento sul campo.

Shannon Sharpe ha notato questa tendenza e recentemente ha deciso di chiamare l'allenatore degli Steelers Mike Tomlin per questi problemi. Sharpe crede fermamente che Tomlin stia allenando e consentendo ai suoi giocatori di agire in questo modo, il che alla fine ha portato a un gioco orribile nelle ultime due stagioni.

 Shannon Sharpe



Cindy Ord/Getty Images per SiriusXM

'Non importa quello che qualcuno dice, perché ogni Steelers WR riceva rigori antisportivi, provocatori o esibisca comportamenti visti nell'ultimo decennio. È allenato a Pittsburgh e l'allenatore Tomlin lo perdona. Dimmi che sto mentendo', ha detto Sharpe. Ovviamente, gli Steelers hanno perso contro i Kansas City Chiefs durante il fine settimana e, sebbene i ricevitori larghi non fossero del tutto da biasimare, di certo non hanno aiutato. Detto questo, alcuni potrebbero pensare che Sharpe sia un po' duro qui.


Per quanto riguarda Tomlin, beh, potrebbe benissimo essere senza lavoro l'anno prossimo. Gli Steelers sono destinati a perdere i playoff e, a questo punto, non è all'altezza delle aspettative che si era creato alla fine degli anni 2000.