Pooh Shiesty sarà supervisionato per 3 anni dopo la sua condanna a 63 mesi

Il 20 aprile, il rapper Pooh Shiesty lo era condannato a 63 mesi in prigione. È stato incarcerato per a caso di rapina federale dove ha sparato a un uomo alle natiche e alla fine ha accettato un patteggiamento per cospirazione per possedere un'arma da fuoco a sostegno di crimini violenti e di traffico di droga. Inizialmente, l'artista di Memphis ha affermato di essere innocente, e ha rischiato di morire nello sbattimento.

Quando è arrivata la notizia del suo destino, ha condiviso un sincero messaggio su Instagram che diceva: 'Vorrei poter tornare a casa da YALL OGGI, MA QUESTO POTREBBE ESSERE MOLTO PEGGIORE'.

Anche se sta scontando una pena che è sostanzialmente inferiore, secondo TMZ, il 22enne non sarà ancora completamente libero una volta scaduto il suo tempo. Il media ha ottenuto documenti legali che affermavano le ripercussioni che l'artista subirà una volta rilasciato tra più di cinque anni.



Prince Williams/Getty Images

I moduli affermavano che il rapper 'Back in Blood' dovrà essere supervisionato per tre anni dopo la sua condanna. Durante quel periodo, non gli sarà permesso avere legami con nessuno dei suoi coimputati né con i membri della banda. Ha anche affermato che il suo ufficiale di sorveglianza avrà il permesso di perquisire la sua proprietà in qualsiasi momento. Pooh Shiesty, nato Lontrell Denell Williams Jr, deve anche partecipare a un programma di trattamento per droghe e alcol.

In altre notizie riguardanti il ​​rapper, è appena uscito Stagione timida: certificata, la seconda edizione deluxe del suo album pubblicata nel 2021. Il progetto ha aggiunto nuove tracce con caratteristiche di artisti come Gunna , Moneybagg Yo, EST Accidenti, 42 Dugg, Jack Harlow , e molti altri artisti ammirati nel settore.

[ attraverso ]