La sparatoria nella metropolitana di New York lascia almeno 13 feriti, 'dispositivi non esplosi' trovati: rapporto

Almeno 13 persone sono rimaste ferite durante l'ora di punta martedì mattina alla stazione 36th Street per le linee D, N e R in Brooklyn, New York , dopo che un uomo che indossava una maschera antigas e un giubbotto da costruzione arancione ha aperto il fuoco su una folla di persone in attesa del treno. Ci sono state anche segnalazioni di una possibile esplosione.

Clair, che ha assistito alla sparatoria mentre viaggiava a Manhattan sul treno N, dice al New York Post di aver sentito sparare così tanti colpi che ha 'perso il conto'.

 New York, metropolitana, sparatorie
Spencer Platt/Getty Images

“Ce n'erano tipo, molti. Non so nemmeno quanti', ha detto.



Clair ha descritto il tiratore come un uomo di colore di 5 piedi e 5, circa 170 libbre che ha lasciato cadere 'una specie di cilindro che ha fatto scintilla in cima'.

“All'inizio pensavo fosse un lavoratore dell'MTA perché pensavo che non mi piacesse prestare troppa attenzione. Sai? Hai l'arancia addosso', ha continuato.

Foto e video estremamente espliciti dell'incidente hanno iniziato a circolare sui social media che mostrano i pavimenti dei binari della metropolitana macchiati di sangue e numerosi newyorkesi feriti.

Un portavoce dei vigili del fuoco di New York ha confermato a TMZ che sono stati trovati diversi ordigni esplosivi non esplosi.

Il NYPD afferma che 'al momento non ci sono ordigni esplosivi attivi'.


[ attraverso ]