Kyle Kuzma criticato per essersi schierato con Elon Musk per una fattura fiscale di $ 11 miliardi

È un giorno triste quando ti schieri con un miliardario. L'attaccante dei Washington Wizards, Kyle Kuzma, è ora sotto accusa per aver ritwittato una storia della CNN secondo cui Elon Musk dovrà 11 miliardi di dollari di tasse, la cifra più alta di sempre per un individuo. Kuzma ha citato il tweet, deridendo l'argomento 'i ricchi non pagano le tasse'. L'hooper una volta si schierò con Bernie Sanders sulla tassazione di Amazon, quindi il suo ultimo tweet è una sorpresa.

Anche se i ricchi in realtà non vengono tassati, non è una sorpresa che la persona più ricca del mondo debba affrontare un conto fiscale così alto. All'inizio di quest'anno, Tesla è diventata la sesta azienda negli Stati Uniti con un valore di $ 1 trilione. Musk ha ora un valore di circa $ 255,2 miliardi, quindi una fattura fiscale di $ 11 miliardi sarebbe un cambio di tasca per il CEO. Mentre Kuzma prendeva in giro l'argomento, non riusciva a rendersi conto che i ricchi hanno sempre il sopravvento quando pagano le tasse, ammesso che le paghino.


Theo Wargo/Getty Images

All'inizio di questo mese, Musk ha anche annunciato quanto avrebbe pagato in tasse in un simpatico tweet, ma ha ricevuto una breve lezione di matematica dalla scrittrice Anya Overmann. “Questo è il 4,5% del tuo patrimonio netto. Hai pagato il 3,27% tra il 2014 e il 2018 e nessuna tassa federale nel 2018. Smettila di competere per la simpatia delle persone che pagano e pagano la tua giusta quota ', ha twittato. Ben detto.



Dal suo tweet, alcuni hanno cercato di istruire Kuzma, ma ovviamente viene ancora ridicolizzato per essersi schierato con un multimiliardario.





[ attraverso ] + [ attraverso ]