I bucanieri affermano che la scheda di vaccinazione di Antonio Brown è vera

Prima di oggi, è uscito un rapporto in cui si affermava che Antonio Brown aveva falsificato il suo stato di vaccinazione . Il rapporto citava un ex chef di Brown di nome Steven Ruiz, il quale afferma che Brown si era offerto di pagare allo chef $ 500 per ottenere una falsa tessera vaccinale. Lo chef non è riuscito a procurarsene uno e, come ha spiegato Ruiz, AB ne ha preso uno lui stesso e alla fine lo ha dato ai Tampa Bay Buccaneers.

Questa storia è stata un grosso problema in quanto significava che AB avrebbe potuto potenzialmente aggirare i rigidi protocolli di salute e sicurezza della NFL che sono stati imposti ai non vaccinati. Ora, tuttavia, i Buccaneers stanno confutando la storia poiché oggi hanno rilasciato una dichiarazione in cui affermano di aver effettuato un controllo approfondito su tutte le schede dei vaccini e che ogni singolo giocatore della squadra ha seguito le regole. Inutile dire che i bucanieri hanno rilasciato la dichiarazione per proclamare l'innocenza di AB.

 Antonio Bruno



Adam Glanzmann/Getty Images

Per bucanieri:

“Abbiamo ricevuto le schede di vaccinazione completate da tutti i giocatori dei Tampa Bay Buccaneers e abbiamo inviato le informazioni richieste alla NFL attraverso il processo stabilito in conformità con la politica della lega. Tutte le schede di vaccinazione sono state esaminate dal personale dei Buccaneers e non sono state osservate irregolarità.


Resta da vedere cosa farà la NFL con questa storia, anche se probabilmente è in corso un'indagine. Dopotutto, la lega sta prendendo sul serio il COVID-19 e non vogliono un altro caso Aaron Rodgers tra le mani.