Blac Chyna deposerà le Kardashian nell'assalto di Rob e nella custodia della batteria

Blac Chyna sarà ora in grado di deporre le Kardashian nella sua causa di difesa contro Rob Kardashian. Rob ha intentato una causa per aggressione e batteria contro la sua schiena nel settembre 2017, sostenendo che Chyna ha cercato di strangolarlo con un cavo di ricarica per iPhone dopo aver consumato grandi quantità di droghe e alcol.

L'avvocato di Chyna, Lynne Ciani, ha detto a Page Six che Chyna ora sarà in grado di interrogare Kim, Khloe, Kris e Kylie perché il tribunale 'ha convenuto' che 'non sono al di sopra della legge'. Chyna inizialmente aveva chiesto che ogni donna fosse deposta per sette ore, ma all'udienza ha acconsentito a quattro ore. Il tribunale alla fine ha dimezzato quelle ore e concederà solo due ore a persona.



Jason Merritt/Getty Images

Da quando Rob è uscito sulla causa per aggressione e percosse, Chyna ha continuato a negare tutte le accuse. Rob ha dichiarato al momento dell'aggressione di essere riuscito a scappare ma solo dopo che lei lo ha colpito ripetutamente al viso e alla testa. Ha documentato tutte le sue ferite sui social media.

Nell'aprile 2020, Chyna ha affermato di avere prove che avrebbero dimostrato di non aver mai aggredito l'ex star del reality. Ha detto di aver ottenuto un rapporto del 2016 dal Dipartimento dei servizi per l'infanzia e la famiglia di Los Angeles che ha esaminato il presunto incidente tra i due. Nel rapporto, Rob avrebbe ammesso che Chyna non lo ha mai colpito.

Chyna sperava che il rapporto sarebbe stato sufficiente per far archiviare la causa, ma un giudice ha negato i suoi tentativi. Il processo dovrebbe iniziare il 23 febbraio.

[ attraverso ]